lunedì 23 novembre 2015

I Misteri delle Donne #4

Gennaio 2003.
Le medie sono finite. All'improvviso mi sento adulta. Per la prima volta faccio una scelta che cambierà la mia vita. Per la prima volta scelgo una strada, un percorso, scelgo ciò che voglio fare del resto della mia vita. Ma come posso capire a 14 anni quello che voglio dalla vita? Ancora devo cominciare a vivere. Eppure ognuno di noi ha preso una decisione. Studio, non studio. Alberghiero, scientifico, artistico. Cosa voglio fare veramente?!

Luglio 2008.
Cinque anni di liceo sono passati. L'unico esame che farò una volta sola nella vita è ormai finito. Sento già che questa sarà l'ultima estate spensierata della mia vita. Forse non tanto spensierata. Ecco di nuovo un bivio. Devo prendere una decisione. Importante, molto importante. Sto effettivamente decidendo cosa voglio fare "da grande", chi voglio essere e cosa voglio fare per guadagnarmi da vivere. Degli anonimi mafiosi decidono che non sono degna di fare il medico. Perciò decido che comunque è la scienza la mia passione.

Settembre 2008.
Chimica Industriale. Nessuno mi rivolge la parola. Sono sempre sola. Devo alzarmi alle 6:30 per essere a lezione alle 9:00. Bollette, affitto, lavare i piatti, fare il bucato. Studiare, e tanto, sempre, con costanza, e la maggior parte delle volte con pessimi risultati. Ho capito. I risultati non dipendono dallo studio, ma dal culo!

Dicembre 2010.
Scienze Biologiche. Adoro la natura. Sapere ogni singolo dettaglio di piane e animali non mi dispiace. Non è certo una passeggiata. Devo affrontare tanto ostacoli, e piano piano comincio ad appassire. Mi spengo, quella passione che avevo qualche anno prima è svanita. Sacrifico tutto, la famiglia, gli amici, la salute, la mia vita. Unime mi ha preso la forza vitale, mi ha svuotata, lasciando solo un enorme involucro vuoto. Non vedo l'ora di finire. Voglio fuggire da tutta questa merda.

18 marzo 2016.
Un bivio.

Baci, CrearsiLaSfiga

lunedì 12 ottobre 2015

Uccidetemi

Uccidetemi.
Se mai dovessi dipendere da un uomo, uccidetemi.
Se mai dovessi sentire un barlume di istinto materno, uccidetemi.
Se dovessi anteporre il cuore al cervello,  uccidetemi.

Dovete farlo. Perché molto probabilmente colei che state guardando non sono io.
Il mio viso, il mio corpo: ma non IO.

La vita é troppo breve per seguire un percorso prestabilito da ignoti.

Decidete con la vostra testa!

Baci, IO.

domenica 26 aprile 2015

Libere di Imprecare

Il calendario mi dice che l'anno corrente sia il 2015 d.C.
Ma io avrei i miei dubbi.
A quanto pare le vagino-dotate non possono dire le "parolacce". Sembra sia di cattivo gusto.
Ma il gusto di chi?!
Voglio essere libera di imprecare quanto cazzo mi pare e piace!
E se ci scappa un rutto ben venga. 
Le principesse esistono solo nelle fiabe.

Quanti secoli vi ci vogliono per capire che donne e uomini sono UGUALI?

Buona Domenica, 
CrearsiLaSfiga 

Il ragionamento non fa una piega.


sabato 12 luglio 2014

Il Tubo d'Oro

Credo sia palese che ormai YouTube sia diventato una specie di ufficio di collocamento fai-da-te. 
Chi ha un po' di invettiva, carisma, simpatia e una reflex può seriamente sperare di poter avviare una "carriera" pubblicizzando il proprio "lavoro" sul tubo. 
In Italia è un dato di fatto. 
Più iscritti, più visualizzazioni, più "mi piace" ti fanno diventare "famoso". Magari all'inizio non la si considera una vera e propria possibilità di guadagno.
Ma maggiori sono le views, maggiore è la popolarità e quindi maggiore la possibilità di andare in tv, fare un programma radiofonico, fare le serate in discoteca.
Tralasciando il denaro che è YouTube stesso a fornire, infatti vi sarete anche voi imbattuti nelle odiose pubblicità all'inizio di qualche video. Sono proprio quelle che fanno guadagnare qualche soldino al tubo e al youtuber "popolare".
Alla fine si diventa una sorta di V.I.Y ( Very Important Youtuber).

Se ci pensate, se non fosse stato per il tubo non avremmo mai conosciuto:
ClioMakeUp ---> MakeUp Artist che aveva un programma su Real Time;
Mikeligna ---> Programma di Nail Art su Real Time;
Willwoosh ---> Programma radiofonico su radio Deejay, ha partecipato a diversi film, tra cui 10 regole per far innamorare, omonimo di uno dei suoi due libri;
DanieleDoesntmatter ---> Programma radiofonico su KissKiss, ha scritto anche un libro su come diventare Youtubers; ecc...ecc...
Ovviamente non c'è bisogno di saper fare qualcosa in particolare per diventare famoso, ad esempio come Andrea Diprè, o peggio Rosario Muniz.

Sono molti i nomi che arrivano direttamente dal tubo, ormai è diventato un business enorme, mosso principalmente da chi usa molto i social. Specie dai ragazzini che passano ore al computer e condividono i vari video, rendendo popolare un determinato utente.
Dalle Web series al gameplay, YouTube si è trasformato in una vera e propria miniera d'oro. 

Pensate bene, perciò, a chi volete dare il vostro "mi piace".

Baci, CrearsiLaSfiga

mercoledì 9 luglio 2014

I Misteri delle Donne #3

"Le donne non sono coerenti."

E' vero. Ma è tutta una questione ormonale.
Voi come vi sentireste se il vostro corpo volesse a tutti i costi farvi riprodurre?! E ovviamente non parlo di sesso.
Un solo ovulo, ogni mese per circa un terzo della vita.
Tutto per il mantenimento della specie.
Perchè vi ricordo cari Sfigati, che l'uomo fa parte del regno Animale, genere Homo, specie Sapiens ( ok, forse non tutti facciamo parte di questa specie).
Una cosa che molti uomini non capiscono è che le donne devono fare i conti con i propri ormoni, e non è affatto semplice.
Vi svelo un segreto cari pene-dotati, neanche le donne si capiscono.
E' difficile da spiegare, ma sotto l'influenza degli ormoni qualcosa che in genere adoriamo, all'improvviso diventa insopportabile!
Credetemi neanche per noi è facile. 
Perciò vorrei darvi un piccolo consiglio: non cercate una spiegazione per tutto ciò che facciamo. Non state lì a chiederci "ma perchè fai così", se non avete combinato qualcosa, è ovvio. 
A volte non c'è bisogno di alcuna spiegazione...E' solo una questione ormonale!

Baci, anzi no schiaffi!

venerdì 4 luglio 2014

Una settimana con #ilmiolumia

Buongiorno Sfigati!! 

Volevo solo informarvi che anche io ogni tanto ho qualche botta di culo! 
Negli ultimi sette giorni ho avuto la possibilità di provare il Nokia Lumia 630, grazie all'iniziativa #switchtolumia della pagina Facebook di Nokia Italia.
Mi sono trovata abbastanza bene.
E' ottimo come smartphone in base al prezzo, che è molto abbordabile!
L'unica pecca che proprio non riesco a sopportare è lo store di Windows: moltissime app che ci sono sia per Android che per iOS nello store Windows non esistono proprio!
Oppure si trovano in versione beta (come Instagram) che funzionano una volta si e cento no!
Comunque, tutto sommato è veramente bello, sia per i colori sia per la possibilità di personalizzazione grazie al nuovo sistema operativo Windows Phone 8.1. 
Insomma, se avete pochi soldi e volete un Windows Phone, il Nokia Lumia 630 è davvero l'ideale.
Inoltre ho fatto una recensione sul sito Ciao.it che trovate a questo link.

Un bacio

CrearsiLaSfiga